Premi “Invio” per andare al contenuto

Tumore dei bronchi e del polmone in Italia nel 2019. Dati INAIL 2020

Nell’ultima rilevazione dati INAIL del 30 aprile 2020 i casi di tumore dei bronchi e del polmone in Italia denunciati nel corso del 2019 e accertati sono stati 444.

Sono 228 i casi di tumore dei bronchi e del polmone nel primo semestre dell’anno, dato in leggera flessione nel secondo semestre con 216 casi.

Prime 10 regioni italiane per casi di tumore dei bronchi e del polmone di origine professionale nel 2019. Dati INAIL

Usa il pulsante in alto a destra per copiare il codice di embed e utilizza liberamente il grafico sul tuo sito web! Infografica a cura di Risarcimento Malattie Professionali. Fonte dei dati: INAIL OpenData, rilevazione del 30 aprile 2020.

Le prime dieci regioni per numero di casi di tumore dei bronchi e del polmone in Italia nel 2019:

  • Lombardia (64 casi, 14.41%)
  • Campania (48 casi, 10.81%)
  • Piemonte (46 casi, 10.36%)
  • Puglia (43 casi, 9.68%)
  • Friuli-Venezia Giulia (41 casi, 9.23%)
  • Emilia Romagna (36 casi, 8.11%)
  • Toscana (36 casi, 8.11%)
  • Veneto (29 casi, 6.53%)
  • Liguria (25 casi, 5.63%)
  • Umbria (17 casi, 3.83%)

Sono Lombardia (64 casi, 28.5%), Campania (48 casi, 10.81%) e Piemonte (46 casi, 10.36%) le regioni italiane a registrare il maggior numero di tumori dei bronchi e del polmone di origine professionale rilevato dai dati INAIL nel 2019.

Da segnalare gli aumenti nel secondo semestre rispetto al primo della Liguria, da 10 a 15 casi, e Friuli-Venezia Giulia, da 18 a 23 casi. In decremento invece gli ammalati in Emilia Romagna nel secondo semestre, che scendono da 24 a 12, e Campania, da 29 a 19.

Prime 10 province italiane per casi di tumore dei bronchi e del polmone nel 2019. Dati INAIL

Usa il pulsante in alto a destra per copiare il codice di embed e utilizza liberamente il grafico sul tuo sito web! Infografica a cura di Risarcimento Malattie Professionali. Fonte dei dati: INAIL OpenData, rilevazione del 30 aprile 2020.

Le prime dieci province per numero di casi di tumore dei bronchi e del polmone in Italia nel 2019:

  • Napoli (43 casi, 9.68%)
  • Torino (36 casi, 8.11%)
  • Taranto (34 casi, 7.66%)
  • Bologna (21 casi, 4.73%)
  • Bergamo (21 casi, 4.73%)
  • Venezia (21 casi, 4.73%)
  • Genova (18 casi, 4.05%)
  • Gorizia (18 casi, 4.05%)
  • Udine (15 casi, 3.38%)
  • Brescia (13 casi, 2.93%)

Sono Napoli (43 casi, 9.68%), Torino (36 casi, 8.11%) e Taranto (34 casi, 7.66%) le province italiane con il maggior numero di tumore dei bronchi e del polmone di origine professionale nel 2019.

L’aumento più significativo nel secondo semestre è quello di Torino che passa da 16 a 20 casi. In flessione significativa invece Bologna, che passa da 15 a 6 casi fra il primo ed il secondo semestre.

Tumore dei bronchi e del polmone di origine professionale in Italia nel 2019. Principali agenti causali. Dati INAIL

Usa il pulsante in alto a destra per copiare il codice di embed e utilizza liberamente il grafico sul tuo sito web! Infografica a cura di Risarcimento Malattie Professionali. Fonte dei dati: INAIL OpenData, rilevazione del 30 aprile 2020.

Sono ancora in gran parte le fibre di amianto (221, 49.8% dei casi) le principali responsabili del tumore del polmone contratto per esposizione sul luogo di lavoro rilevati nei dati INAIL.

Ancora da determinare il 37.8% dei casi (168) alla rilevazione del 30 aprile 2020.

Significative anche le percentuali relative ad esposizione a cromo esavalente ed altri composti (11 casi, 2.5%) ed ai derivati di idrocarburi (9 casi, 2%).

Fra gli altri agenti causali (35 casi, 7.9%):

  • Fumo da saldatura di zinco, saldatura di stagno, ecc. (4 casi, 0.9%)
  • Silice cristallizzata (4 casi, 0.9%)
  • Additivi per carburanti (1 caso, 0.23%)
  • Antracene (1 caso, 0.23%)
  • Arco elettrico (2 casi, 0.45%)
  • Diesel (1 casi, 0.23%)
  • Fumo di fonderia (1 caso, 0.23%)
  • Leghe da saldatura (1 caso, 0.23%)
  • Leghe di calcio e nichel (1 caso, 0.23%)
  • Nichel (1 caso, 0.23%)
  • Pitture, vernici, lacche, mastici in fase solvente con poliestere (1 caso, 0.23%)
  • Pitture, vernici, lacche, mastici in fase solvente con resina di cellulosa (1 caso, 0.23%)
  • Processo per acciaio inossidabile (1 caso, 0.23%)
  • Prodotti della vulcanizzazione della gomma (1 caso, 0.23%)
  • Radon (1 caso, 0.23%)
  • Raggi X (1 caso, 0.23%)
  • Vapori o liquidi organici (1 caso, 0.23%)

Altri articoli collegati

Ti potrebbero interessare anche i seguenti articoli relativi al tumore del polmone di origine professionale:

Crediti immagine: foto di David Schwarzenberg da Pixabay. Modificata (ritagliata). Concessa con la stessa licenza.

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *