Premi “Invio” per andare al contenuto

Articoli taggati con “mesotelioma pleurico”

Il mesotelioma pleurico è una patologia rara, tumorale, dovuta all’esposizione all’amianto.

La letteratura scientifica non ha ancora stabilito una soglia limite al di sotto della quale non ci sia il rischio di sviluppare la patologia che sembra possa originarsi anche per esposizioni non troppo prolungate nel tempo.

L’amianto è stato utilizzato in molti settori produttivi e industriali in Italia prima dell’entrata in vigore della Legge 257 del 1992 che ne ha proibito l’utilizzo e la commercializzazione.

Se si è stati esposti alla sostanza sul luogo di lavoro, anche prima del 1992, è possibile ottenere un risarcimento dal datore di lavoro. Il risarcimento è dovuto qualora sia dimostrato che questi non abbia provveduto alle dovute tutele di sicurezza.

Il mesotelioma pleurico è una malattia professionale tabellata dall’INAIL. È presente infatti in Lista I, Gruppo 6 delle tabelle delle malattie professionali, cioè fra i tumori professionali di origine lavorativa certa.

Di conseguenza, il lavoratore che ne sia vittima, ha diritto ai benefici previdenziali e pensionistici previsti per gli ammalati a causa dell’amianto; ovvero: una rendita INAIL in vita o ai superstiti, l’immediato prepensionamento; l’aumento dei ratei della pensione.

In questa pagina sono riportati tutti gli articoli relativi al mesotelioma pleurico su Risarcimento Malattie Professionali: ricerche e trial clinici, informazioni su benefici contributivi e previdenziali, circolari Inail, sentenze dei Tribunali e della Cassazione su casi di risarcimento per danni alla salute/

Operaio della siderurgia a Taranto deceduto per mesotelioma. Il Tribunale condanna il datore del lavoro al risarcimento

Il Giudice del Tribunale del Lavoro di Taranto ha condannato al risarcimento in solido degli eredi di un ex operaio dell'impianto siderurgico di Taranto, deceduto nel 2016 a causa di un mesotelioma pleurico, i datori di lavoro in appalto nello stabilimento.