Premi “Invio” per andare al contenuto

Articoli taggati con “asbestosi”

L’asbestosi è una patologia cronica polmonare riconosciuta come malattia professionale per esposizione all’amianto (asbesto).

Le fibre di questo materiale infatti sono in grado di raggiungere gli alveoli polmonari e causare nelle cellule la risposta del sistema immunitario.

Questo dà origine ad un processo infiammatorio che può causare una fibrosi interstiziale. Conseguenze a lungo termine della malattia possono essere il mesotelioma pleurico ed il carcinoma polmonare.

Cos’è la malattia professionale

Una malattia professionale è una patologia riconosciuta dall'INAIL come risultato diretto di un rischio cui il lavoratore sia stato esposto nello svolgimento delle proprie mansioni. L'INAIL distingue le malattie professionali in tabellate e non tabellate.

Rischia di più chi è stato a lungo esposto: un nuovo studio italiano sull’amianto

Lo studio, condotto da un gruppo di ricercatori italiani su più di 50.000 decessi nel corso di 40 anni dal 1970 al 2010, dimostra il collegamento fra la durata dell'esposizione all'amianto nei luoghi di lavoro (industria del cemento, materiali rotabili e cantieri navali) e l'insorgenza di gravissime patologie: mesotelioma, tumore del polmone e delle ovaie.

Cancro al polmone: la durata dell’esposizione all’amianto aumenta il rischio

Uno studio condotto dai ricercatori del Department of Occupational and Environmental Medicine presso l'ospedale universitario di Odense in Danimarca nel 2014 conferma il rapporto fra esposizione all'amianto (o asbesto) e l'insorgenza di tumori al polmone e/o malattie toraciche quali placche pleuriche, asbestosi e mesotelioma pleurico.