Premi “Invio” per andare al contenuto

Approvato Vyxeos: una nuova terapia per la Leucemia Mieloide Acuta

La Commissione Europea ha approvato un nuovo farmaco, in commercio con il nome di Vyxeos, per il trattamento della leucemia mieloide acuta.

La terapia ha riportato risultati migliori in termini di sopravvivenza globale rispetto alla terapia standard per gli ammalati di t-AML (Leucemia Mieloide Acuta secondaria a terapia) e di AML-MRC (Leucemia Mieloide Acuta con Cambiamenti Mielodisplastici).

Il farmaco si presenta come un concentrato in polvere da somministrare per infusione ed è stato messo a punto dai ricercatori dell’Azienda irlandese Jazz Pharmaceuticals.

Dopo la designazione a farmaco orfano nel 2012 e l’approvazione della Food and Drug Administration (FDA) americana nel 2017 finalmente Vyxeos ha ricevuto parere favorevole all’immissione sul mercato anche da parte dell’EMA, l’Agenzia del Farmaco Europea.

I risultati dello studio della nuova terapia per la leucemia mieloide acuta

Vyxeos è una formulazione liposomiale di citarabina e daunorubicina somministrate in rapporto fisso. La combinazione dei due farmaci ha mostrato avere un effetto sinergico nell’uccidere le cellule leucemiche.

Lo studio di fase 3 ha mostrato una sopravvivenza globale di 9.6 mesi contro i 5.9 della terapia standard per due forme, assai aggressive, di leucemia mieloide:

  • la t-AML (Leucemia Mieloide Acuta secondaria a terapia con chemioterapici e/o radiazioni);
  • la AML-MRC (Leucemia Mieloide Acuta con Cambiamenti Mielodisplastici).

Oggetto dello studio, condotto in maniera randomizzata (cioè assegnando ogni paziente, in modo anonimo e casuale, o alla terapia con Vyxeos o a quella standard), sono stati 309 adulti con una nuova diagnosi di t-AML o AML-MRC.

I risultati sul gruppo oggetto di sperimentazione con Vyxeos, oltre ad una sopravvivenza maggiore rispetto al gruppo di controllo, hanno inoltre evidenziato:

  • un maggiore tasso di risposta dei pazienti (38% versus 26%);
  • una minore mortalità nei primi 30/60 giorni del trattamento (6% versus 11% / 14% versus 21%).

Per maggiori informazioni sulla sperimentazione si rimanda allo studio Daunorubicin & Cytarabine Liposome (Vyxeos™) pubblicato sulla rivista Oncology Times, vol. 40, fascicolo 10, p. 30, 2018.

Altri farmaci per il trattamento della leucemia mieloide acuta

Recentemente è stato approvato in Italia dall’AIFA, l’Agenzia Italiana del Farmaco, anche Rydapt, un farmaco della Novartis a base di midostaurina, dimostratosi efficace nel trattamento della leucemia mieloide acuta. Leggi l’articolo sull’approvazione della midostaurina.

Crediti: foto di mwooten su pixabay.com. Modificata. Concessa e ridistribuita con licenza CC0 1.0 Universal (CC0 1.0) Donazione al Pubblico Dominio. L’immagine rappresenta un generico laboratorio di ricerca e non si riferisce ai contenuti del presente articolo.

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *