Premi “Invio” per andare al contenuto

Un tumore del polmone uccide un altro scoibentatore delle carrozze ferroviarie all’ex Isochimica

Un altro operaio dell’ex Isochimica è deceduto a causa di un tumore del polmone per esposizione ad amianto sul luogo di lavoro.

Era stata l’INAIL a riconoscere la malattia professionale all’ex scoibentatore delle carrozze ferroviarie presso l’Isochimica negli anni ’80.

L’uomo, R. D., aveva 62 anni.

Le morti per tumore e patologie da amianto fra i lavoratori dell’ex Isochimica

Con questo ennesimo decesso sale a 32 il numero dei lavoratori deceduti per patologie tumorali asbesto correlate di possibile origine professionale fra i lavoratori dell’ex Isochimica.

L’azienda si aggiudicò negli anni ’80 l’appalto per la scoibentazione e la bonifica dall’amianto di circa tremila carrozze ferroviarie delle ex Ferrovie dello Stato.

Fonti e Rassegna Stampa

La notizia è stata diffusa da alcuni organi di informazione online. Per approfondimenti si vedano, fra gli altri, gli articoli della redazione di retesei.com e di ilciriaco.it del 12 gennaio 2021.

Altri articoli collegati

Ti potrebbero interessare anche questi articoli su esposizione ad amianto e malattie asbesto-correlate fra i ferrovieri ed i lavoratori sulle carrozze ferroviarie:

Crediti immagine: foto di Tania Van den Berghen da Pixabay. Modificata (ritagliata). Immagine di repertorio di carrozza ferroviaria.

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *