Premi “Invio” per andare al contenuto

Tumore delle cavità nasali di origine professionale in Italia nel 2019. Dati INAIL 2020

Nell’ultima rilevazione dati INAIL del 30 aprile 2020 i casi di tumore delle cavità nasali di origine professionale in Italia denunciati nel corso del 2019 e accertati sono stati 42.

Regioni italiane per casi di tumore delle cavità nasali di origine professionale nel 2019. Dati INAIL

Usa il pulsante in alto a destra per copiare il codice di embed e utilizza liberamente il grafico sul tuo sito web! Infografica a cura di Risarcimento Malattie Professionali. Fonte dei dati: INAIL OpenData, rilevazione 30 aprile 2020.

Numero di casi di tumore delle cavità nasali di origine professionale in Italia nel 2019 per regione nei dati INAIL:

  • Lombardia (14 casi, 33.33%)
  • Toscana (11 casi, 26.19%)
  • Veneto (4 casi, 9.52%)
  • Marche (3 casi, 7.14%)
  • Emilia Romagna (2 casi, 4.76%)
  • Piemonte (2 casi, 4.76%)
  • Puglia (2 casi, 4.76%)
  • Campania (1 caso, 2.38%)
  • Lazio (1 caso, 2.38%)
  • Sardegna (1 caso, 2.38%)
  • Trentino-Alto Adige (1 caso, 2.38%)

Lombardia (14 casi, 33.33%) e Toscana (11 casi, 26.19%) coprono quasi il 60% di tutti i casi di tumore delle cavità nasali di origine professionale nel 2019. Un solo caso invece per Lazio (1 caso, 2.38%), Sardegna (1 caso, 2.38%) e Trentino-Alto Adige (1 caso, 2.38%), le regioni più virtuose.

Province italiane per casi di tumore delle cavità nasali di origine professionale nel 2019. Dati INAIL 2020

Usa il pulsante in alto a destra per copiare il codice di embed e utilizza liberamente il grafico sul tuo sito web! Infografica a cura di Risarcimento Malattie Professionali. Fonte dei dati: INAIL OpenData, rilevazione 30 aprile 2020.

Numero di casi di tumore delle cavità nasali di origine professionale in Italia nel 2019 ordinati per provincia e frequenza:

  • Como (4 casi, 9.52%)
  • Firenze (4 casi, 9.52%)
  • Pavia (3 casi, 7.14%)
  • Treviso (2 casi, 4.76%)
  • Lucca (2 casi, 4.76%)
  • Monza e della Brianza (2 casi, 4.76%)
  • Milano (2 casi, 4.76%)
  • Ancona (1 caso, 2.38%)
  • Arezzo (1 caso, 2.38%)
  • Bari (1 caso, 2.38%)
  • Biella (1 caso, 2.38%)
  • Bolzano (1 caso, 2.38%)
  • Brescia (1 caso, 2.38%)
  • Cagliari (1 caso, 2.38%)
  • Cuneo (1 caso, 2.38%)
  • Fermo (1 caso, 2.38%)
  • Grosseto (1 caso, 2.38%)
  • Lecce (1 caso, 2.38%)
  • Livorno (1 caso, 2.38%)
  • Napoli (1 caso, 2.38%)
  • Parma (1 caso, 2.38%)
  • Pesaro (1 caso, 2.38%)
  • Pisa (1 caso, 2.38%)
  • Prato (1 caso, 2.38%)
  • Reggio Emilia (1 caso, 2.38%)
  • Roma (1 caso, 2.38%)
  • Sondrio (1 caso, 2.38%)
  • Varese (1 caso, 2.38%)
  • Verona (1 caso, 2.38%)
  • Vicenza (1 caso, 2.38%)

Le province con il maggior numero di casi di tumore delle cavità nasali di origine professionale per il 2019 sono Como (4 casi, 9.52%) e Firenze (4 casi, 9.52%). Il dato rispecchia quello regionale con rispettivamente Lombardia (14 casi, 33.33%) e Toscana (11 casi, 26.19%) che registrano le frequenze maggiori.

Principali agenti causali per casi di tumore delle cavità nasali di origine professionale nel 2019. Dati INAIL 2020

Usa il pulsante in alto a destra per copiare il codice di embed e utilizza liberamente il grafico sul tuo sito web! Infografica a cura di Risarcimento Malattie Professionali. Fonte dei dati: INAIL OpenData, rilevazione 30 aprile 2020.

Sostanze nocive individuate come fonti di esposizione nei casi di tumore delle cavità nasali di origine professionale in Italia nel 2019 con relative percentuali di frequenza:

  • Ancora da determinare (8 casi, 19.05%)
  • Legni duri non specificati (8 casi, 19.05%)
  • Polvere di prodotti naturali (6 casi, 14.29%)
  • Legno di abete (2 casi, 4.76%)
  • Legno di quercia (2 casi, 4.76%)
  • Polveri organiche di origine animale (2 casi, 4.76%)
  • Scarti di polveri vegetali (2 casi, 4.76%)
  • Legni resinosi non specificati (1 casi, 2.38%)
  • Legno di sughero (1 casi, 2.38%)
  • Pelle (1 casi, 2.38%)
  • Vapori o liquidi organici (1 casi, 2.38%)
  • altri (8 casi, 19.05%)

Sono alcuni cancerogeni fra gli agenti causali più frequenti all’origine dei tumori delle cavità nasali di origine professionale nel 2019.

In particolare:

  • Polveri di legno duro (33.3% dei casi). La percentuale comprende l’esposizione a legni duri non specificati, legno di abete, legno di quercia, legni resinosi non specificati, legno di sughero.
  • Polveri e vapori di sostanze organiche (28.6% dei casi). La percentuale comprende l’esposizione a polvere di prodotti naturali, polveri organiche di origine animale, scarti di polveri vegetali, pelle, vapori o liquidi organici.

Tumore delle cavità nasali di origine professionale in Italia nel 2019. Settori. Dati INAIL 2020

Tutti i 42 casi di tumore delle cavità nasali rilevati in Italia nel 2019 sono provenienti dal settore dell’industria.

Tumore delle cavità nasali di origine professionale in Italia nel 2019. Demografia. Dati INAIL 2020

La demografia dei casi di tumore delle cavità nasali origine professionale in Italia registra una maggioranza di casi riguardanti il sesso maschile, con il 90.48%.

  • 38 uomini (90.48%), 4 donne (9.52%)

Altri articoli collegati

Ti potrebbero interessare anche i seguenti articoli:

Crediti immagine: foto di 15299 da Pixabay. Modificata (ritagliata). Concessa con la stessa licenza.

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *