Premi “Invio” per andare al contenuto

Rivalutazione rendita INAIL: fissata al 14.7% la prestazione aggiuntiva del Fondo Vittime Amianto per gli anni 2016 e 2017

Con i due decreti del 9 agosto 2018 è stata fissata al 14.7% la misura complessiva della prestazione aggiuntiva del Fondo per le Vittime dell’Amianto, e il conseguente conguaglio, a favore dei beneficiari della rendita INAIL per malattia professionale asbesto-correlata per gli anni 2016 e 2017.

I Decreti del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Luigi Di Maio, redatti di concerto con il Ministro dell’Economia e Finanze Giovanni Tria, sono stati pubblicati in data 5 Ottobre 2018 sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

I provvedimenti sono stati adottati sulla base della determinazioni del Presidente dell’INAIL n. 256 e n. 258 del 29 Maggio 2018.

Ai beneficiari di rendita INAIL per malattia professionale dovuta all’amianto dunque sarà erogato un conguaglio aggiuntivo quantificabile

  • nel 4.6% della rendita per l’anno 2016;
  • nel 4.9% della rendita per l’anno 2017.

Infatti, le somme già erogate in acconto dall’INAIL per gli anni 2016 e 2017 ammontavano a

  • 10.1% per l’anno 2016;
  • 9.8% per l’anno 2017.

Le modalità di erogazione del Contributo aggiuntivo alla Rendita INAIL del Fondo Vittime Amianto

Il contributo aggiuntivo del Fondo Vittime Amianto alla rendita INAIL, stimato nel 10% della rendita stessa,  viene corrisposto ai beneficiari dall’INAIL attraverso due acconti ed un conguaglio.

L’INAIL corrisponde il primo acconto per ogni mensilità contestualmente all’erogazione della rendita.

Il secondo acconto è invece corrisposto dall’INAIL in un’unica soluzione entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello di riferimento.

L’entità del secondo acconto è stabilita in percentuale sulla base dei fondi disponibili considerata l’entità del primo acconto:

  • per il 2016: l’INAIL ha erogato il primo acconto nella misura del 9% della rendita. Il secondo acconto invece è stato liquidato nella misura dell’1.1%. (per un totale del 10.1%);
  • per il 2017: l’INAIL ha erogato il primo acconto nella misura del 9.2% della rendita. Il secondo acconto invece è stato liquidato nella misura dello 0.6%. (per un totale del 9.8%).

L’INAIL, infine, eroga il conguaglio entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello dell’erogazione del secondo acconto.

I Decreti Ministeriali per la rivalutazione della prestazione aggiuntiva alla Rendita INAIL del Fondo Vittime Amianto

I Decreti del 9 agosto 2018:

Il Fondo per le Vittime dell’Amianto

Il Fondo per le Vittime dell’Amianto è istituito presso l’INAIL con Legge 24 dicembre n. 244 del 2007.

Gli stanziamenti a favore del Fondo provengono per tre quarti dal Bilancio dello Stato e per un quarto da contributi di aziende i cui lavoratori abbiano ottenuto il riconoscimento dei benefici previdenziali previsti dalla normativa ‘amianto’.

A carico del Fondo è l’indennità aggiuntiva, esente IRPEF, a favore dei beneficiari di rendita INAIL riconosciuta per malattia asbesto-correlata e per esposizione alla fibra fiberfax o, in caso di premorte, in favore degli eredi.

La fibra fiberfax è una fibra ceramica refrattaria, resistente al calore, usata in molti siti industriali.

Il Fondo Vittime Amianto è gestito da un Comitato Amministratore composto da rappresentanti di tutte le istituzioni e figure coinvolte nella problematica ‘amianto’, ovvero:

  • del Ministero del Lavoro;
  • del Ministero dell’Economia e delle Finanze;
  • dell’INAIL;
  • di organizzazioni sindacali dei lavoratori;
  • delle imprese;
  • delle associazioni delle vittime dell’amianto.

Altri articoli che trattano di rivalutazione rendita INAIL

Crediti: foto di Christian Dubovan su Unsplash. Modificata nelle dimensioni e ritagliata. Concessa e ridistribuita con la stessa licenza.

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *