Premi “Invio” per andare al contenuto

Record di casi di mesotelioma in Emilia-Romagna nel 2021

Mai così tanti come nel 2021 i casi di mesotelioma in Emilia-Romagna rilevati dal Registro Mesoteliomi istituito presso l’Ausl IRCCS di Reggio Emilia (sono 161).

È quanto emerge dall’ultimo rapporto aggiornato al 30 giugno 2022: “Il mesotelioma maligno in Emilia-Romagna: incidenza ed esposizione ad amianto”.

I dati sull’incidenza presenti nel registro sono pressoché completi per gli anni 1996-2020, mentre per il periodo successivo è ancora aperto l’aggiornamento (fino al 2022).

Sono 3.274 i casi di mesotelioma maligno di cittadini con residenza in Emilia-Romagna che hanno avuto la diagnosi di malattia in quest’arco temporale (85,3% dei casi classificati come certi, 170 casi probabili e 312 possibili).

Casi di mesotelioma per sede della malattia in Emilia-Romagna (1996-2022)

Il mesotelioma pleurico è il tumore più frequente per sede (91.8%), seguito da quello del peritoneo (7.3%), e da quello pericardico e testicolare (0,9%).

Usa il pulsante in alto a destra per copiare il codice di embed e utilizza liberamente il grafico sul tuo sito web! Infografica a cura di Risarcimento Malattie Professionali. Fonte dei dati: Rapporto a cura del Registro Mesoteliomi istituito presso l'Ausl IRCCS di Reggio Emilia, rilevazione 1996-2022.

Il rapporto di genere Uomo/Donna relativo ai tassi di incidenza della malattia, per la totalità dei casi, è 2.6:1; per la sede pleurica 2.8:1, mentre tende alla parità per quella peritoneale (1.3:1).

Trend dei casi di mesotelioma in Emilia Romagna (1996-2022)

Il trend dei casi di mesotelioma è in aumento dai 73 casi del 1996 fino ai 160 del 2016, con un costante calo negli anni successivi che si è attestato a 137 casi nel 2019. Nel 2021 tuttavia si è registrato invece un aumento rilevante fino a 161 casi.

Usa il pulsante in alto a destra per copiare il codice di embed e utilizza liberamente il grafico sul tuo sito web! Infografica a cura di Risarcimento Malattie Professionali. Fonte dei dati: Rapporto a cura del Registro Mesoteliomi istituito presso l'Ausl IRCCS di Reggio Emilia, rilevazione 1996-2022.

161 casi di fatto rappresenta il picco della distribuzione nei dati registrati a partire dal 1996.

Distribuzione e tassi di incidenza mesotelioma per provincia in Emilia-Romagna (1996-2022)

I casi di mesotelioma maligno riguardanti cittadini residenti in Emilia-Romagna dal 1996 al 2022 sono stati 3.274, così ripartiti per provincia:

Usa il pulsante in alto a destra per copiare il codice di embed e utilizza liberamente il grafico sul tuo sito web! Infografica a cura di Risarcimento Malattie Professionali. Fonte dei dati: Rapporto a cura del Registro Mesoteliomi istituito presso l'Ausl IRCCS di Reggio Emilia, rilevazione 1996-2022.
  • Bologna: 723, tasso di incidenza 3.4 (U), 1 (D) su 100.000 abitanti
  • Reggio Emilia: 499, tasso di incidenza 5.7 (U), 2.3 (D) su 100.000 abitanti
  • Parma: 383, tasso di incidenza 5 (U), 1.1 (D) su 100.000 abitanti
  • Modena: 363, tasso di incidenza 2.7 (U), 1 (D) su 100.000 abitanti
  • Ravenna: 334, tasso di incidenza 4.7 (U), 0.8 (D) su 100.000 abitanti
  • Ferrara: 315, tasso di incidenza 2.9 (U), 1.1 (D) su 100.000 abitanti
  • Piacenza: 275 casi, tasso di incidenza 4.5 (U), 1.4 (D) su 100.000 abitanti
  • Forlì-Cesena: 230, tasso di incidenza 3.4 (U), 0.5 (D) su 100.000 abitanti
  • Rimini: 152, tasso di incidenza 2.6 (U), 0.8 (D) su 100.000 abitanti

Il tasso di incidenza di mesotelioma sulla popolazione nel quinquennio 2016-2020 è pari a 3.8 negli uomini e 1.1 nelle donne. I tassi più alti sono stati registrati a Reggio Emilia: 5.7 per gli uomini e 2.3 per le donne.

[…] per Reggio Emilia sono principalmente correlabili alla significativa diffusione in passato di aziende dedite alla produzione di manufatti in cemento-amianto e alla costruzione/riparazione di rotabili ferroviari. In particolare, il valore elevato per le donne è certamente da collegare all’impiego, peculiare in questa provincia, di mano d’opera femminile nella produzione manuale di “pezzi speciali” in cemento/amianto.

Distribuzione dell’esposizione professionale ad amianto per settore di attività economica prevalente nei casi di mesotelioma registrati in Emilia Romagna (1996-2022)

Il totale dei casi classificati come derivanti da esposizione professionale in Emilia-Romagna nel periodo 1996-2022 sono 1986, così ripartiti per settore di attività economica:

Usa il pulsante in alto a destra per copiare il codice di embed e utilizza liberamente il grafico sul tuo sito web! Infografica a cura di Risarcimento Malattie Professionali. Fonte dei dati: Rapporto a cura del Registro Mesoteliomi istituito presso l'Ausl IRCCS di Reggio Emilia, rilevazione 1996-2022.
  • Costruzioni edili: 282 casi (14.2%)
  • Costruzione e riparazione rotabili ferroviari: 199 casi (10%)
  • Industria metalmeccanica: 175 casi (8.8%)
  • Zuccherifici e altre industrie alimentari: 161 casi (8.1%)
  • Produzione manufatti cemento/amianto: 129 casi (6.5%)
  • Produzione prodotti chimici e materie plastiche: 112 casi (5.6%)
  • Lavori completamento edifici: 92 casi (4.6%)
  • Trasporti: 84 casi (4.2%)
  • Fabbricazione vetro/ceramica/gomma: 82 casi (4.1%)
  • Fabbricazione e riparazione veicoli (no treni e navi): 78 casi (3.9%)
  • Fabbricazione e lavorazione prodotti metallici: 69 casi (3.5%)
  • Industria tessile: 57 casi (2.9%)
  • Commercio: 55 casi (2.8%)
  • Produzione energia elettrica, gas, acqua: 46 casi (2.3%)
  • Servizi sociali/attività ricreative/sanità: 42 casi (2.1%)
  • Agricoltura/allevamento animali: 39 casi (2%)
  • Difesa nazionale: 37 casi (1.9%)
  • Industria metallurgica: 36 casi (1.8%)
  • Altre industrie manifatturiere: 33 casi (1.7%)
  • Altro: 178 casi (9%)

Altri articoli collegati

Ti potrebbero interessare anche questi articoli:

Crediti immagine: foto di Sora Shimazaki da Pexels. Modificata (ritagliata e ridimensionata). Concessa in uso con licenza originaria.

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *