Premi “Invio” per andare al contenuto

Processo Vittime Amianto ex Isochimica. Si chiude la fase istruttoria

Si avvia alla chiusura la fase istruttoria del processo per le morti causate da malattie asbesto correlate fra i lavoratori dell’ex Isochimica di Borgo Ferrovia, in provincia di Avellino.

Ventinove le persone rinviate a giudizio a vario titolo per omicidio colposo, disastro ambientale ed omissione di atti di ufficio.

Trentuno invece finora i decessi fra gli ex lavoratori, uccisi da malattie da esposizione ad amianto, fra tutte il mesotelioma pleurico.

Per il 18 dicembre è attesa la nuova udienza del processo che dovrebbe chiudere la fase istruttoria ed aprire alla requisitoria del sostituto procuratore e quindi alla richiesta di condanne.

Le carrozze ferroviarie delle Ferrovie dello Stato scoibentate all’ex Isochimica

Negli anni ’80 furono circa 3000 le carrozze ferroviarie delle Ferrovie dello Stato coibentate in amianto che furono bonificate presso l’ex Isochimica di Avellino da cira 300 lavoratori.

Nelle fasi processuali finora espletate è emerso come non sarebbe state adottate per i dipendenti adeguate misure di sicurezza per la prevenzione del rischio di esposizione alle polveri di asbesto.

Fonti e rassegna stampa

Per approfondimenti si leggano gli articoli di R. S. su ottopagine.it e della redazione di irpinianews.it del 28 novembre 2020.

Altri articoli d’interesse

Ti potrebbero interessare anche questi articoli:

Crediti immagine: foto di Ezequiel Octaviano da Pixabay. Modificata (ritagliata). Concessa con licenza originale.

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *