Premi “Invio” per andare al contenuto

Risarcimento Malattie Professionali

Cura del mesotelioma: una nuova speranza da una ricerca congiunta del Technion di Haifa e dell’Università di New York

I ricercatori del Technion di Haifa e dell'Università di New York hanno sperimentato una nuova strategia per la cura del mesotelioma. L'idea è quella di inibire un enzima, l'eparanasi, che consente al tumore di crescere e diffondersi.

Cos’è la malattia professionale

Una malattia professionale è una patologia riconosciuta dall'INAIL come risultato diretto di un rischio cui il lavoratore sia stato esposto nello svolgimento delle proprie mansioni. L'INAIL distingue le malattie professionali in tabellate e non tabellate.

Il Decreto Ministeriale 20 agosto 1999: ancora sulla bonifica da amianto

Il Decreto Ministeriale 20 agosto 1999 approfondisce il tema delle procedure di rimozione e bonifica amianto con particolare riferimento alle navi ed ai cantieri navali. Tecniche di rimozione, materiali per l'incapsulamento, sistemi e requisiti di protezione per gli operatori addetti alla bonifica sono dettagliati in appositi allegati tecnici.

La Regione Campania condannata a risarcire un lavoratore ammalato di leucemia mieloide

Con ordinanza n. 2366 del 31 gennaio 2018, la Cassazione ha respinto il ricorso della Regione Campania in merito al risarcimento di un addetto alla manutenzione dei toner della stampante: furono le sostanze nocive presenti nei toner e le scarse misure di tutela della salute del lavoratore a causare la leucemia mieloide cronica.

Cantieri navali: l’amianto nell’esperienza di un lavoratore di Fincantieri (ex Breda)

Una interessante testimonianza di un operaio saldatore presso i cantieri navali Breda di Porto Marghera (ora Fincantieri), pubblicata sul quotidiano del lavoro online Rassegna Sindacale, racconta la convivenza con l'amianto e le morti dei lavoratori prima dell'inizio degli anni ’90.

Rischia di più chi è stato a lungo esposto: un nuovo studio italiano sull’amianto

Lo studio, condotto da un gruppo di ricercatori italiani su più di 50.000 decessi nel corso di 40 anni dal 1970 al 2010, dimostra il collegamento fra la durata dell'esposizione all'amianto nei luoghi di lavoro (industria del cemento, materiali rotabili e cantieri navali) e l'insorgenza di gravissime patologie: mesotelioma, tumore del polmone e delle ovaie.