Premi “Invio” per andare al contenuto

Riparte a Novara il processo Eternit bis

È partito mercoledì 9 giugno a Novara il processo Eternit bis per le morti da amianto a Casale Monferrato e nell’alessandrino.

A giudizio andrà ancora una volta l’ex patron e magnate svizzero degli stabilimenti Eternit, S. S., imputato dell’omicidio con dolo eventuale di 392 persone fra ex dipendenti (62) e residenti della zona (330).

Gli stabilimenti dell’azienda d’oltralpe furono definitivamente chiusi in Italia nel 1986.

Breve storia del processo Eternit

Era il 2009 quando prese avvio l’inchiesta che avrebbe poi portato al primo maxi-processo sulle centinai di morti da amianto collegate all’esposizione al cosiddetto “polverino”, le polveri sottili derivanti dalla lavorazione dell’asbesto per la produzione delle note “onduline” eternit e altri prodotti in fibrocemento.

Il processo si concluderà con due condanne in primo grado ed in appello ma con la definitiva assoluzione in Cassazione nel 2014 per intervenuta prescrizione del reato di disastro colposo.

Tuttavia nel 2016 ha preso avvia il processo Eternit bis che si è sviluppato su quattro filoni diversi a seconda della competenza territoriale dei tribunali in merito alle accuse di esposizione dei lavoratori e dei residenti, ascritte questa volta a titolo omicidio doloso o colposo.

Quattro distinti processi dunque, con competenza a Napoli per lo stabilimento di Bagnoli,  Novara per quello di Cavagnolo, Reggio Emilia per Rubiera e Vercelli per Casale (passato a Novara non avendo Corte d’Assise).

Fonti e rassegna stampa

La notizia è stata diffusa da diverse testate giornalistiche online. Per approfondimenti si vedano in particolare gli articoli di S. M. su La Repubblica di Torino e quello della Redazione di alessandriaoggi.info dell’8 giugno 2021.

Altri articoli collegati

Ti potrebbero interessare anche questi articoli sui processi Eternit e sulla diffusione delle onduline in eternit:

Crediti immagine: foto di EKATERINA BOLOVTSOVA da Pexels. Modificata (ritagliata e ridimensionata). Concessa in uso con licenza originaria.

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *