Premi “Invio” per andare al contenuto

Mesotelioma professionale in provincia di La Spezia dal 2018 al 2022

Negli opendata dell’ultima rilevazione Inail del 31 ottobre 2023 (pubblicata in data 10 gennaio 2024) sono 69 le denunce di mesotelioma di origine professionale pervenute all’istituto di assicurazione dal 2018 al 2022 nella provincia di La Spezia su un totale di 3928 in Italia (1.75%).

Denunce di mesotelioma di origine professionale in provincia di La Spezia dal 2018 al 2022. Opendata Inail 2024

Usa il pulsante in alto a destra per copiare il codice di embed e utilizza liberamente il grafico sul tuo sito web! Infografica a cura di Risarcimento Malattie Professionali. Fonte dei dati: INAIL OpenData, rilevazione 10 gennaio 2024.
  • 2018: 18 denunce (2.07% di 868 in Italia)
  • 2019: 13 denunce (1.49% di 873 in Italia)
  • 2020: 0 denunce (0% di 685 in Italia)
  • 2021: 19 denunce (2.48% di 767 in Italia)
  • 2022: 19 denunce (2.59% di 735 in Italia)

Il mesotelioma è una neoplasia di probabile origine professionale: puoi avere diritto ad un maxi-risarcimento. Abiti in Liguria? Contattaci per una consulenza gratuita al 3339035421

Tassi di incidenza del mesotelioma in provincia di La Spezia dal 2018 al 2022 sulla base del numero di denunce di mesotelioma professionale. Opendata Inail 2024

Usa il pulsante in alto a destra per copiare il codice di embed e utilizza liberamente il grafico sul tuo sito web! Infografica a cura di Risarcimento Malattie Professionali. Fonte dei dati: INAIL OpenData, rilevazione 10 gennaio 2024.
  • 2018: 8.25 (18 denunce, 2.07% di 868 in Italia)
  • 2019: 5.97 (13 denunce, 1.49% di 873 in Italia)
  • 2020: 0 (0 denunce, 0% di 685 in Italia)
  • 2021: 8.83 (19 denunce, 2.48% di 767 in Italia)
  • 2022: 8.84 (19 denunce, 2.59% di 735 in Italia)

Il tasso di incidenza delle denunce di mesotelioma di origine professionale nella provincia di La Spezia è calcolato sui casi ogni 100.000 abitanti sulla popolazione Istat censita nei rispettivi anni. Tassi arrotondati per difetto.

Denunce di mesotelioma di origine professionale in provincia di La Spezia dal 2018 al 2022 con indicazione della definizione amministrativa caso (esito positivo o negativo)*. Opendata Inail 2024

Usa il pulsante in alto a destra per copiare il codice di embed e utilizza liberamente il grafico sul tuo sito web! Infografica a cura di Risarcimento Malattie Professionali. Fonte dei dati: INAIL OpenData, rilevazione 10 gennaio 2024.
  • 2018: 18 denunce (2.07%); 13 con esito positivo, 5 con esito negativo
  • 2019: 13 denunce (1.49%); 11 con esito positivo, 2 con esito negativo
  • 2020: 0 denunce (0%); 0 con esito positivo, 0 con esito negativo
  • 2021: 19 denunce (2.48%), 17 con esito positivo, 2 con esito negativo
  • 2022: 19 denunce (2.59%); 17 con esito positivo, 2 con esito negativo

* Nota esplicativa della dicitura “definizione amministrativa caso”: caratterizza la situazione amministrativa prevalente del caso di malattia professionale. Il caso di malattia professionale puo’ essere qualificato con esito positivo o esito negativo. La definizione amministrativa puo’ cambiare nel tempo a seguito dell’evoluzione del caso di malattia professionale. Si considera “prevalente” la definizione che, alla data di rilevazione, individua in modo proprio le conseguenze amministrative dell’evento denunciato, non l’ultima definizione amministrativa assunta in senso cronologico (ad esempio, un caso definito positivo con il riconoscimento di un determinato grado di menomazione continuera’ ad essere definito positivo anche quando, successivamente al primo riconoscimento, intervenga una definizione amministrativa “negativa” in relazione alla richiesta, da parte del lavoratore, di revisione del grado di menomazione precedentemente individuato). Fonte Inail.

Altri articoli collegati

Ti potrebbero interessare anche questi articoli:

Crediti immagine di copertina: foto di Philipp Falkenhagen da Pixabay. Modificata (ritagliata, degradata e ridimensionata). Concessa con licenza originaria Pexels. Immagine di repertorio.

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *