Premi “Invio” per andare al contenuto

Operato con successo al Gemelli di Roma un ammalato di mesotelioma pleurico. Impiegata la HITHOC, la chemioterapia ipertermica intratoracica

Un paziente affetto da mesotelioma pleurico maligno è stato operato con successo dai chirurghi della UOC di Chirurgia Toracica della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS di Roma con il trattamento sperimentale denominato HITHOC ovvero Chemioterapia Ipertermica Intratoracica.

L’uomo, di 63 anni, è stato prima sottoposto a pleurectomia (asportazione della pleura) con decorticazione pleurica.

In seguito i medici hanno introdotto un chemioetrapico alla temperatura di oltre 40 gradi nella cavità toracica, con l’obiettivo di eliminare eventuali cellule neoplastiche ancora presenti.

La HITHOC: la chemioterapia ipertermica intratoracica per il trattamento del mesotelioma pleurico

La HITHOC è un trattamento sperimentale che combina chirurgia e chemioterapia ad alta temperatura.

La chemioterapia ad elevata temperatura infatti, applicata direttamente sui tessuti interessati dalla malattia, è più efficace e consente di penetrare maggiormente nei tessuti senza entrare eccessivamente in circolo ed andare a danneggiare altre parti del corpo.

La HITHOC è una precedura simile a quella più frequentemente utilizzata nei tumori del distretto peritoneale (mesotelioma peritoneale, carcinosi peritoneale, tumori dell’ovaio e del colon-retto), detta HIPEC, chemioterapia ipertermica intraperitoneale.

Fonti e Rassegna Stampa

La notizia è stata riportata da alcune testate giornalistiche online. Per approfondimenti si vedano, per esempio, gli articoli della redazione di insalutenews.it dell’8 aprile 2021 e di panoramasanita.it del 9 aprile 2021.

Altri articoli d’interesse

Ti potrebbero interessare anche questi articoli che trattano del mesotelioma pleurico:

Crediti immagine: foto di Pixabay da Pexels. Modificata (ritagliata e ridimensionata). Concessa con licenza originaria. Immagine di repertorio.

Disclaimer medico: Risarcimento Malattie Professionali non è un sito web di notizie mediche. Pertanto le informazioni riportate potrebbero essere imprecise. A questo proposito vedi il nostro disclaimer medico.

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *