Premi “Invio” per andare al contenuto

Ex operaio di acciaieria ammalato di mesotelioma: sarà risarcito

Aveva lavorato come operaio all’ex Italsider di Taranto dal 1974 al 2000 venendo esposto ad amianto; per questo si è ammalato di mesotelioma e, ha deciso il Tribunale di Taranto in primo grado, avrà diritto alla rendita vitalizia Inail e ad un risarcimento di quasi mezzo milione di euro.

L’indennizzo riguarda il danno biologico e morale subito dal lavoratore dell’ex Italsider. Come accertato nel corso del processo infatti esisterebbe un nesso causale fra l’esposizione all’interno della fabbrica e la malattia insorta nel lavoratore, il mesotelioma pleurico, una delle patologie più frequenti e gravi causate dall’inalazione delle fibre di asbesto.

Operatore di piattaforma e addetto alla discarica, l’uomo, oltre a non essere stato fornito di adeguati dispositivi di protezione individuale, sarebbe stato adibito ad una attività che prevedeva l’utilizzo di un cordone di amianto per contenere e modellare materiale ad alta temperatura: ciò ne causava distacchi, deterioramenti e la conseguente dispersione di fibre nocive nell’aria.

Fonti e rassegna stampa

La notizia è stata diffusa da numerosi portali di informazione online. Per approfondimenti si vedano a titolo di esempio gli articoli della redazione del Corriere di Taranto o di lojonio.it del 1 febbraio 2022.

Altri articoli correlati

Ti potrebbero interessare anche questi articoli:

Crediti immagine: immagine di wetaft da Pixabay. Modificata (ritagliata e ridimensionata). Concessa in uso con licenza originaria.

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.