Premi “Invio” per andare al contenuto

Circolare INPS n. 37/2021. L’iter amministrativo per l’ottenimento dei benefici previdenziali per i lavoratori del settore del rotabile ferroviario

La Circolare INPS n. 37 del 2021, pubblicata il 24 febbraio, segna i tempi delle procedure amministrative necessarie ai fini del riconoscimento dei benefici previdenziali pensionistici per i lavoratori del settore del rotabile ferroviario esposti ad amianto.

La circolare è l’atto finale di una vertenza che ha avuto origine da quanto stabilito dall’articolo 1, comma 277, della legge n. 208/2015 (modificato nella Legge di Bilancio 2018).

La Legge aveva riconosciuto ai lavoratori del settore del rotabile ferroviario, che avessero adempiuto ai lavori di rimozione amianto e per i dieci anni successivi al termine dei lavori, i benefici previdenziali di cui all’articolo 13, comma 8, della legge 27 marzo 1992, n. 257, ovvero la maggiorazione contributiva di un coefficiente pari a 1.5 ai fini pensionistici.

La vertenza è stata sbloccata con l’introduzione degli articoli 277-bis, 277-ter e 277-sexies nella Legge n. 208/2015 da parte della Legge di Bilancio 2021.

I punti principali del nuovo iter amministrativo per l’accesso al beneficio contributivo esposizione amianto nella Circolare INPS n. 37 del 2021

  • Le strutture territoriali dell’INAIL devono richiedere al datore di lavoro la documentazione necessaria a integrazione delle domande presentate entro il 2 marzo 2018 dai lavoratori entro 60 giorni dall’entrata in vigore della legge n. 178/2020, ossia entro la data del 2 marzo 2021 (domande giacenti, respinte e/o prive di documentazione).
  • Il datore di lavoro deve fornire la documentazione entro il termine di 90 giorni dalla ricezione della richiesta, a pena di decadenza.
  • Entro 15 giorni dalla ricezione della documentazione da parte del datore di lavoro, le strutture territoriali devono trasmettere all’INAIL le istanze complete della relativa documentazione.
  • L’INAIL, entro i successivi 60 giorni, verifica la sussistenza dei requisiti (di cui alla lettera a del comma 1 dell’articolo 2 del D.M. 12 maggio 2016) e trasmette all’INPS le certificazioni tecniche, con l’indicazione dei periodi di lavoro da rivalutare, oppure la certificazione negativa.
  • Ricevuta la certificazione tecnica da parte dell’INAIL, le strutture territoriali dell’INPS effettuano tempestivamente le operazioni di aggiornamento dell’estratto conto contributivo e definiscono le domande di riconoscimento delle condizioni per l’accesso al beneficio da concludere entro il 30 settembre 2021 (cfr. il paragrafo 5.4 della circolare n. 46/2018 e il messaggio operativo n. 2629/2019).

Monitoraggio delle domande e graduatoria (Circolare INPS n. 37/2021: ottenimento beneficio previdenziale per i lavoratori del settore della produzione di materiale rotabile ferroviario)

  • L’INPS procede al monitoraggio delle domande presentate entro 60 giorni dalla ricezione di tutte le certificazioni tecniche da parte dell’INAIL.
  • Entro trenta giorni dalla conclusione delle operazioni di monitoraggio, e comunque con cadenza annuale, la Direzione centrale Pensioni individua i lavoratori aventi diritto al beneficio di cui al comma 277.
  • Entro il 30 novembre di ogni anno, la Direzione centrale Pensioni provvede alla redazione di una graduatoria dei lavoratori aventi diritto al beneficio che maturano la decorrenza teorica del trattamento pensionistico entro il 31 dicembre dell’anno successivo.
  • A seguito del monitoraggio annuale, ai soggetti che sono in possesso di tutti i requisiti e di tutte le condizioni per l’accesso al beneficio nell’anno di riferimento, accertata la copertura economica, è comunicato l’accoglimento della domanda di certificazione del diritto a pensione, senza la quale non è possibile l’accesso al pensionamento con l’applicazione del beneficio di cui al comma 277.

Soggetti esonerati dalle operazioni di monitoraggio (Circolare INPS n. 37/2021: ottenimento beneficio previdenziale per i lavoratori del settore della produzione di materiale rotabile ferroviario)

  • Sono esonerati dalle operazioni di monitoraggio i lavoratori che abbiano ricevuto la certificazione INAIL entro il 30 giugno 2020. Questi, se maturata la decorrenza del trattamento pensionistico entro il 31 dicembre 2020, potranno accedere al beneficio previdenziale riconosciuto dal comma 277 entro il 31 dicembre 2021.

Altri articoli correlati

Ti potrebbero interessare anche questi articoli su amianto e benefici previdenziali esposizione amianto nelle ferrovie e nel settore del rotabile ferroviario:

Crediti immagine: foto di Indeciso42 di Wikipedia in italiano, concessa con licenza CC BY 4.0, da Wikimedia Commons. Modificata (ritagliata e ridimensionata). Concessa con licenza originaria.

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.