Premi “Invio” per andare al contenuto

Amianto sulle navi militari. Secondo la perizia della Corte vi fu esposizione incontrollata

Secondo la perizia presentata dalla Corte nell’ultima udienza del processo che vede imputati alti ufficiali della Marina Militare per l’esposizione ad amianto di marinai ed operai, sulle navi militari vi fu per lungo tempo una incontrollata esposizione alla fibra killer.

È quanto recita il documento presentato nell’aula bunker della Corte d’Appello di Venezia dove è in corso uno dei procedimenti a carico dei responsabili della sicurezza in Marina.

Secondo l’accusa sarebbero ad oggi migliaia i casi di ex marinai e lavoratori sulle navi militari che furono esposti e si sono in seguito ammalati di patologie asbesto-correlate.

I consulenti della difesa degli imputati, al contrario, negano ogni responsabilità nonché l’esistenza del nesso causale fra esposizione e patologie insorte nei lavoratori.

Il 9 febbraio 2022 ci sarà nuovamente la discussione fra le parti e, a seguire, la sentenza.

Fonti e rassegna stampa

La notizia è stata riportata da diverse testate giornalistiche online. Per approfondimenti si vedano in particolare gli articoli della redazione di rainews.it e del corrierequotidiano.it del 29 ottobre 2021.

Altri articoli collegati

Ti potrebbero interessare anche questi articoli:

Crediti immagine: foto di David Mark da Pixabay. Modificata (ritagliata e ridimensionata). Foto di repertorio non attinente alle notizie riportate nell’articolo. Concessa in uso con licenza originaria.

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *